Seguimi su:

Mondo della pietra

Mondo della pietraLe pietre preziose e i minerali hanno, fin dai tempi antichi, suscitato l'interesse e attirato l'attenzione di quasi tutti gli uomini senza alcuna eccezione, a prescindere dal loro sesso, età o status sociale. Sin dall' antichità e fino ad oggi, la gente ammirava il magico gioco di colori, la chiarezza e la perfezione della forma dei cristalli, le pietre preziose e semipreziose associandole a molti miti, superstizioni, leggende, dando a loro diverse qualità curative, magiche e astrologiche.

Da alcuni anni si sta riscoprendo un'arte terapeutica vecchia di 4000 anni, la cristalloterapia, un'arte che ci permette di avvicinarci con più coscienza alle esigenze del nostro corpo e del nostro spirito. I cristalli sono vivi e pulsanti di energia anche se possono sembrare inerti. Quello di cui abbiamo bisogno è un'espansione mentale che porti all'apertura e alla conoscenza di tutto quanto ci circonda. Per alcuni, i cristalli e le pietre sono oggetti inanimati, la forma più bassa di vita esistente sul pianeta. Per altri essi costituiscono una grande fonte di luce e di energia. Indipendentemente dal modo in cui ce ne serviamo, questi splendidi doni della Terra infondono piacere all'occhio di chi li porta ed esibiscono nel contempo colori squisiti, forme geometriche perfette e fulgore per milioni di esseri viventi.

Approfondimenti scientifici confermano un'interazione del corpo con le energie dei cristalli, come ha scritto Rudolf Steiner, che ha più volte fatto cenno alle formazioni cristalline nel sangue. L'interazione con le energie delle pietre è favorita dall'acqua, di cui il corpo umano è composto al 70 %, che agisce da conduttrice di energie. I cristalli devono perciò essere considerati non come oggetti magici, ma come oggetti ai quali noi abbiamo la capacità di unirci energeticamente. Quando la luce si riflette attraverso i minerali al di fuori di essi, si crea un'energia che serve a neutralizzare qualsiasi vibrazione negativa e ad elevare la frequenza complessiva a un'unica frequenza di armonia superiore.

I cristalli e le pietre si possono portare o indossare come gioielli per aiutare a conservare chiarezza mentale, stabilità emotiva ed equilibrio fisico. Indossare pietre come gioielli, è uno dei modi più semplici ed efficaci per utilizzarne la forza curativa. I cristalli, con le loro energie ci sostengono e ci aiutano, sono delle forze universali che portano luce nei pensieri stimolando la nostra guarigione, facendoci prendere coscienza di quanto sta alla base della malattia. Purtroppo molte delle conoscenze relative ai reali scopi per cui furono creati i gioielli sono andate perdute. Originariamente le pietre, che si credeva possedessero determinate energie, furono portate e tenute vicino alla persona che si desiderava acquisisse la loro specifica influenza. Le pietre vennero assicurate con uno spago o un legaccio e appese intorno al collo, ai polsi, alla testa o alle caviglie e portate addosso al corpo per riceverne effetti continuativi. Di nuovo, in tempi recenti, nella mente di molte persone si va facendo strada la consapevolezza delle specifiche energie insite nella natura delle pietre le quali, se combinate in taluni modelli e così indossate, produrranno effetti curativi e di ringiovanimento. Quando i cristalli e le pietre vengono portati, l'energia che è in loro si confonde con il campo elettromagnetico umano o aura. Le loro vibrazioni sono cariche di colori ed entrano magnificamente in sintonia con quelli della nostra aura, portando, attraverso i chakra, armonia e luce dentro di noi. Con l'aumento delle sottili energie curative e della forza della luce intorno al corpo, si acquistano maggior forza ed equilibrio personale. Quando si toccano un cristallo o una pietra e ci si apre con sincerità, si riescono ad attivare queste energie approfittandone appieno.

Oltre alla bellezza , è possibile creare dei gioielli che utilizzino consapevolmente le proprietà terapeutiche e gli specifici doni che le pietre hanno da offrire. Queste creazioni, concepite come pezzi unici, diventano allora degli strumenti di forza personale che aiuteranno chi li porterà a raggiungere determinati stati di consapevolezza o a conseguire specifici obbiettivi.

Per terminare, vorrei citare quanto fu detto dal grande scienziato Albert Einstein: "Un essere umano è una parte di una totalità chiamata da noi universo, una parte limitata nel tempo e spazio. Egli fa' esperienza di se stesso, dei suoi pensieri e delle sue sensazioni, come di qualcosa che è separato dal resto, una specie di illusione ottica della sua consapevolezza. Quest'illusione è come una prigione per noi, ci restringe ai nostri desideri personali e all'unione con poche persone, le più vicine. Il nostro obiettivo e liberarci da questa prigione, allargando il nostro cerchio di comprensione fino ad abbracciare tutte le creature viventi e tutta la natura nella sua bellezza".

Bibliografia
Reto Vital «Il grande libro della cristalloterapia"
K.Raphaell " Manuale di cristalloterapia"